Il fumetto come racconto del mondo

760a1f88-48f3-4a7d-bc83-4bd23c06ff4e_medium_p

[Il graphic journalism più che una teoria, una tendenza o una scuola, è una pratica adottata dagli autori e dalla loro passione nel raccontare le storie del mondo. Infatti il graphic reporter è sempre pronto a raccogliere quante più testimonianze possibile sull’oggetto della sua ricerca. È quanto accade, ad esempio, nell’opera di Joe Sacco, di Aleksandar Zograf e di Igort, autori profondamente diversi tra loro, ma accomunati dall’interesse verso quei luoghi, quelle situazioni, quelle zone d’ombra, cui la cronaca presta un’attenzione alquanto superficiale. In Italia la casa editrice padovana BeccoGiallo si è fatta portatrice di un progetto di fumetto civile, con numerosi graphic novels dedicati alla nera italiana, alla cronaca storica, alle biografie e a lavori d’inchiesta sul mondo dei migranti.]

Questo saggio è uscito sul numero 2 di «Lettera Zero».

Continua a leggere